Live Chat

Cos'è una memoria di traduzione?

Un database linguistico nel quale vengono memorizzate le traduzioni non appena prodotte per poterle riutilizzare in seguito

Siti Web. Documentazione sui prodotti. Strumenti di vendita. Comunicazioni di marketing. Branding. Guide di supporto ai clienti.

Che cosa hanno in comune questi elementi?

Contengono tutti espressioni e frasi ricorrenti, linguaggi e messaggi simili, se non identici, studiati con attenzione, che possono rappresentare oltre il 40% delle comunicazioni del cliente.

Se non ci si affida a una memoria di traduzione per conservare i contenuti per il riutilizzo futuro, si finirà per localizzare sempre le stesse frasi, rallentando così il completamento dei progetto e riducendo la qualità del lavoro, causando insoddisfazione del cliente.

Le memorie di traduzione agevolano il processo di localizzazione, migliorando notevolmente qualità ed efficienza. Tutte le traduzioni già eseguite possono essere salvate per un riutilizzo futuro in modo da non dover tradurre la stessa frase due volte. Inoltre, una maggiore velocità nel portare a termine i progetti consente di accettare una mole di lavoro più elevata e, in ultima analisi, di aumentare il fatturato.

Cos'è una memoria di traduzione?

+

La memoria di traduzione è un database linguistico nel quale vengono memorizzate le traduzioni non appena prodotte per poterle riutilizzare in seguito.

Tutte le traduzioni precedenti vengono accumulate nella memoria di traduzione (in combinazioni linguistiche di origine e di destinazione denominate unità di traduzione) e riutilizzate in modo da non dover tradurre la stessa frase due volte. Maggiore è la quantità di contenuti archiviati nella memoria di traduzione, più veloci saranno le successive attività di traduzione, con conseguente aumento del numero di progetti accettati e quindi del fatturato.

Come funziona una memoria di traduzione?

+

Utilizzando come esempio SDL Trados Studio, si apre un file di origine e si applica la memoria di traduzione per estrarre istantaneamente dal testo le "corrispondenze al 100%" (corrispondenze esatte) e le "corrispondenze parziali" (corrispondenze simili ma non identiche) e inserirle nel file di destinazione.

Mentre si lavora sul file di origine, le corrispondenze suggerite dalla memoria di traduzione possono essere accettate oppure sovrascritte con una nuova traduzione. Se un'unità di traduzione viene aggiornata manualmente, viene conservata nella memoria di traduzione per poter essere riutilizzata in futuro o come ripetizione nel documento corrente. Allo stesso modo, tutti i segmenti presenti nel file di destinazione che non presentano alcuna corrispondenza vengono tradotti manualmente per poi essere archiviati automaticamente nella memoria di traduzione.

Quando è opportuno usare una memoria di traduzione?

+

Le memorie di traduzione dovrebbero essere utilizzate sempre nel processo di localizzazione dei contenuti da una lingua in un'altra. Sono particolarmente efficaci nella traduzione di documenti con un livello elevato di ripetizioni.

Le memorie di traduzione sono inoltre molto utili quando si traducono contenuti senza contesto. Un numero sempre più elevato di organizzazioni si affida ai sistemi di gestione dei contenuti [EN] (CMS) per gestire le proprie informazioni. Un sistema CMS consente di creare e modificare singole porzioni di testo, invece di interi documenti, e di pubblicarle in una molteplicità di formati. Una memoria di traduzione rende questo processo più veloce e coerente.

Inoltre, anche se non viene utilizzata una memoria di traduzione, l'ambiente di traduzione dedicato permette di estrarre il testo dal file di origine e di focalizzare l'attenzione sulla localizzazione del testo senza preoccuparsi delle tag. Per esempio, in un file HTML tutto il codice viene nascosto per evitare al traduttore di perdere tempo prezioso nella ricerca del testo da tradurre.

Quali sono i vantaggi associati all'uso di una memoria di traduzione SDL?

+
  • Traduzioni più rapide con il conseguente aumento del numero di progetti completati e del fatturato.
  • Coerenza e qualità delle traduzioni a beneficio della soddisfazione del cliente.

Qual è la differenza tra uno strumento di memoria di traduzione e uno strumento di terminologia?

+

Uno strumento di memoria di traduzione memorizza i segmenti di testo come unità di traduzione (in coppie di origine e di destinazione). Un segmento può essere formato da una frase o un paragrafo.

Uno strumento di terminologia, invece, è un database in cui è possibile effettuare ricerche e che contiene un elenco di termini multilingue e di regole per il loro utilizzo.

La terminologia è usata, generalmente, insieme alla memoria di traduzione.

Qual è la differenza tra una memoria di traduzione e una traduzione automatica?

+

La traduzione automatica consiste nella traduzione di un documento senza alcun intervento umano.

Questi strumenti sono molto veloci, ma offrono uno scarso livello di qualità, poiché una macchina non è in grado di rilevare le sfumature o i contesti del linguaggio. Questo tipo di traduzione può garantire una qualità e una precisione al 50-70%, pertanto non è consigliabile presentare questo formato non elaborato ai clienti. Inoltre, la traduzione automatica può essere usata solo per un numero limitato di lingue supportate.

Con un software basato su memorie di traduzione, come SDL Trados Studio, il numero di lingue supportate è illimitato e la traduzione vera e propria viene svolta da un traduttore professionista. La memoria di traduzione fornisce le corrispondenze esatte (100%) e le corrispondenze parziali del database delle traduzioni precedenti, consentendo al traduttore di lavorare con maggiore efficienza, coerenza e qualità.

Le memorie di traduzione SDL funzionano con diversi formati di file?

+

Sì, SDL Trados Studio è compatibile con una vasta gamma di programmi per la creazione di contenuti. Questi formati comprendono Microsoft Office (2000-2003, 2007-2013), OpenOffice, RTF, Testo delimitato da tabulazioni, HTML e XML.

Sono inoltre supportate le nuove versioni di alcuni formati, come Adobe FrameMaker 8.0/9.0, Adobe InDesign CS5, Adobe InDesign Markup Language (IDML), InCopy Markup Language (ICML) e nuovi formati PDF, XLIFF e XML come DITA, Docbook e W3C ITS.

  • Maggiori informazioni sul nostro software basato su memorie di traduzione: SDL Trados Studio.